Sanità Pubblica

Sanità Pubblica

Alla Sanità Pubblica competono funzioni di promozione della salute, di prevenzione delle malattie e di miglioramento della qualità della vita, nonché funzioni tecniche specifiche finalizzate a garantire l’assistenza sanitaria collettiva in ambiente di vita e di lavoro. E' organizzata secondo le direttive del Piano Sanitario Regionale.

 

Il Dipartimento di Prevenzione (Dipartimento Strutturale) è la struttura operativa dell'Azienda che garantisce la tutela della salute collettiva, perseguendo obiettivi di promozione della salute, prevenzione delle malattie e delle disabilità, miglioramento della qualità della vita.

In base alla definizione dei livelli essenziali di assistenza, il Dipartimento di Prevenzione garantisce le seguenti funzioni di prevenzione collettiva e sanità pubblica:

  1. Programmazione integrata delle attività e dei progetti di prevenzione, individuando obiettivi, competenze e risorse, secondo criteri di appropriatezza;
  2. Profilassi delle malattie infettive e parassitarie;
  3. Tutela della collettività dai rischi sanitari degli ambienti di vita anche con riferimento agli effetti sanitari degli inquinamenti ambientali;
  4. Tutela della collettività e dei singoli dai rischi infortunistici e sanitari connessi agli ambienti di lavoro;
  5. Gestione integrata delle emergenze, per rischi ambientali, chimico-fisici e infettivi attinenti alle materie mediche e veterinarie della prevenzione;
  6. Sanità pubblica veterinaria che comprende la sorveglianza epidemiologica delle popolazioni animali e la profilassi delle malattie infettive e parassitarie; la farmacovigilanza veterinaria; la tutela igienico-sanitaria degli alimenti di origine animale;
  7. Tutela igienico-sanitaria degli alimenti;
  8. Sorveglianza e prevenzione nutrizionale.
  9. Valutazioni, accertamenti e certificazioni in ambito medico-legale
  10. Valutazioni, accertamenti e certificazioni in ambito di medicina dello sport.

Il Dipartimento di Prevenzione contribuisce inoltre all’attività di promozione della salute, svolgendo funzioni di coordinamento delle stesse anche attraverso la figura del referente aziendale per la promozione della salute, nonché all’attività di prevenzione delle malattie cronico-degenerative in collaborazione con gli altri servizi e dipartimenti.

Il Dipartimento di Prevenzione esplica le proprie funzioni attraverso le diverse attività svolte dalle Strutture ad esso afferenti.

 

SC SERVIZIO IGIENE E SANITA’ PUBBLICA (SISP)

La Struttura Complessa svolge le seguenti funzioni:

  • Prevenzione delle malattie infettive e diffusive; esecuzione delle vaccinazioni pediatriche e per adulti
  • Prevenzione delle malattie dei viaggiatori internazionali e servizio di consulenza per viaggi all’estero
  • Esame strumenti urbanistici e progetti edilizi
  • Valutazione regolamenti locali di Igiene e Sanità
  • Procedimenti finalizzati al rilascio di pareri per strutture sanitarie, turistico/ricettive strutture sportive, locali di pubblico spettacolo, esercizi di acconciatore/centriestetici/solarium
    agenzie trasporti infermi e ambulanze
  • Verifica della salubrità delle abitazioni e dell’ambiente
  • Sorveglianza degli ambienti comunitari (strutture carcerarie, case di riposo, case di cura, istituti scolastici, impianti natatori)
  • Sorveglianza sul rispetto del regolamento per la coltivazione del riso
  • Sorveglianza sull’uso di sorgenti di radiazioni ionizzanti
  • Sorveglianza su produzione e commercio di prodotti cosmetici
  • Sorveglianza e prevenzione degli incidenti domestici nella prima infanzia e nella terza età
  • Prevenzione e sicurezza nell’utilizzo di gas tossici
  • Tutela della salute della popolazione dai rischi derivanti dall’utilizzo di sostanze chimiche
  • Polizia Mortuaria.
  • prevenzione secondaria dei tumori del colon retto;
  • prevenzione secondaria dei tumori della mammella;
  • prevenzione secondaria dei tumori dell’utero.

Nell’ambito delle attività di screening e di prevenzione, la Struttura, attraverso l’UVOS, svolge funzioni nelle seguenti aree:

Per ogni area l’UVOS:

  • gestisce le risorse economiche assegnate
  • organizza il call center e le procedure d’invito, sollecito, richiamo della popolazione target
  • programma la saturazione della disponibilità dei centri d’esecuzione di 1° e 2° livello
  • monitorizza gli indicatori di attività e di valutazione
  • gestisce i rapporti con i MMG.

 

 

 

 

SC SERVIZIO IGIENE ALIMENTI E NUTRIZIONE (SIAN)

La Struttura svolge le seguenti funzioni:

  • Verifica preliminare alla realizzazione e/o attivazione e/o modifica di imprese di produzione, preparazione, confezionamento, deposito, trasporto, somministrazione e commercio di prodotti alimentari di competenza e bevande;
  • Controlli ufficiali dei prodotti alimentari e dei requisiti strutturali e funzionali delle imprese di produzione, preparazione, confezionamento, deposito, trasporto, somministrazione e commercio di prodotti alimentari di competenza e bevande;
  • Sorveglianza per gli specifici aspetti di competenza sui casi presunti o accertati di infezioni, intossicazioni, tossinfezioni alimentari, con relative indagini, in occasione di focolai epidemici, infezioni, intossicazioni, tossinfezioni alimentari;
  • Tutela delle acque destinate al consumo umano;
  • Controllo sul deposito, commercio, vendita e impiego di fitofarmaci, additivi e coloranti;
  • Prevenzione delle intossicazioni da funghi, attività di consulenza;
  • Informazione ed educazione sanitaria abbinata all'igiene degli alimenti e delle preparazioni alimentari;
  • Informazione di prevenzione nei confronti degli addetti alla produzione, manipolazione, trasporto, somministrazione, deposito e vendita delle sostanze alimentari e delle bevande;
  • Formazione per gli addetti all'utilizzo e al commercio dei prodotti fitosanitari;
  • Formazione per raccoglitori ed addetti al commercio di funghi epigei spontanei.
  • Sorveglianza nutrizionale: prevenzione nella collettività degli squilibri nutrizionali qualitativi e quantitativi;
  • Interventi di prevenzione nutrizionale per la diffusione delle conoscenze di stili alimentari corretti e protettivi nella popolazione generale e per gruppi di popolazione (genitori, insegnanti, alimentaristi, infanzia ed età evolutiva, anziani ed altre specificità) con l'utilizzo di tecniche e strumenti propri dell'informazione e dell'educazione sanitaria;
  • Interventi nutrizionali per la ristorazione collettiva: predisposizione, verifica e controllo su tabelle dietetiche, indagini sulla qualità nutrizionale dei pasti forniti e consulenza sui capitolati per i servizi di ristorazione con l'apporto tecnico degli altri servizi ed u.o. di competenza;
  • Consulenza per l'aggiornamento in tema nutrizionale per il personale delle strutture di ristorazione pubbliche e private (scuola, attività socio – assistenziali, assistenza domiciliare, mense aziendali, ecc);

 

SC SERVIZIO PREVENZIONE E SICUREZZA AMBIENTI DI LAVORO (SPRESAL)

La Struttura svolge le seguenti funzioni:

  • Attività d’indagine su delega dell’autorità giudiziaria: inchieste infortuni sul lavoro, sommarie informazioni testimoniali, richieste documenti, sequestri e atti collegati, interrogatori indagati su delega del P.M., malattie professionali, partecipazioni a dibattimenti in qualità di testimoni.
  • Inchieste e accertamenti su infortuni come da protocollo regionale concordato con la Procura generale del Piemonte e della Valle d’Aosta.
  • Accertamenti d’ufficio su casi di malattia professionale.
  • Vigilanza cantieri edili.
  • Ispezioni e interventi di vigilanza a vario titolo in luoghi di lavoro.
  • Valutazione richieste di proroga per adempimento prescrizioni.
  • Valutazione ed eventuali prescrizioni su piani di rimozione amianto art. 256 D. Lgs. 81/2008.- Sopralluoghi con ARPA - Polo Amianto di Grugliasco (verifica allestimento cantieri per friabile, restituibilità ambienti bonificati, ecc.).
  • Valutazione richieste deroga e art. 65 e art. 63 All. IV punto 1.2.4 D. Lgs. 81/2008 per utilizzo locali interrati e seminterrati e per altezza locali di lavoro.
  • Valutazioni notifiche art. 67 D. Lgs. 81/2008 per nuovi insediamenti.
  • Progetti di vigilanza aziendali: controlli in aziende grandi rischi, galvaniche, fonderie con eventuali indagini ambientali (prelievo campioni ambientali e biologici) utilizzando la rete integrata della prevenzione regionale (apporto specialistico di secondo livello Medicina del Lavoro, ARPA, ecc.).
  • Registrazione notifiche preliminari, certificati e/o denunce d’infortunio.
  • Registrazioni comunicazioni concernenti la classificazione del primo soccorso aziendale D. Lgs. 388/2003.
  • Valutazione e pareri in merito ai ricorsi avverso il giudizio d’idoneità del Medico Competente, art. 41 comma 9 D. Lgs. 81/2008.
  • Vidimazioni registri infortuni.
  • Registrazione e verifica relazioni annuali art. 9 Legge 257/1992.
  • Informazione, formazione e assistenza specifica.
  • Attività sanitarie: visite mediche in ambito di indagini per malattia professionale e in ambito di valutazione al ricorso avverso giudizio del Medico Competente.
  • Partecipazione a commissioni d’esame per il rilascio/rinnovo dei patentini fitosanitari in agricoltura, commissioni invalidi civili c/o Servizio Medico Legale, commissioni per politiche del lavoro c/o Provincia, commissioni per l’emersione del lavoro nero c/o Direzione Provinciale del Lavoro, commissioni d’esame provinciali per addetti rimozione-smaltimento amianto e bonifica aree interessate art. 10 comma 2 lettera b) Legge 257/92.

 

AREA DI SANITA’ PUBBLICA VETERINARIA

All’interno del Dipartimento di Prevenzione viene istituita l’Area di Sanità Pubblica Veterinaria.

Costituisce obiettivo fondamentale dell’Area garantire:

  • lo sviluppo delle interrelazioni tra le strutture veterinarie presenti al fine di assicurare omogeneità nella gestione di percorsi e procedure;
  • un utilizzo ottimale ed integrato delle risorse disponibili al fine di rendere maggiormente efficiente la risposta al cittadino;
  • la ricerca, la definizione e il consolidamento di riferimenti extra-aziendali di livello e complessità maggiori di quelli presenti in Azienda;
  • equità dell’offerta e qualità ed appropriatezza della stessa;
  • livelli di efficienza e di produttività volti ad ottenere il massimo efficientamento delle risorse disponibili in linea con gli standard regionali e nazionali di riferimento.

Compongono l’Area di Sanità Pubblica Veterinaria le seguenti Strutture:

  SC VETERINARIO AREA C

  SSD VETERINARIO AREA A

  SSD VETERINARIO AREA B

 

SSD VETERINARIO AREA A

La Struttura Semplice Dipartimentale Veterinario Area A (Sanità Animale), afferisce per quanto attiene al rapporto gerarchico al Dipartimento.

Svolge le seguenti funzioni:

  • controllo della sanità animale in applicazione dei piani di bonifica sanitaria: risanamento degli allevamenti da tubercolosi bovina, brucellosi bovina e ovi-caprina, leucosi enzootica bovina, Rinotracheite infettiva;
  • profilassi delle malattie degli equini, suini, avicunicoli e selvaggina allevata;
  • prevenzione e controllo delle zoonosi;
  • interventi di Polizia veterinaria;
  • vigilanza e controllo sanitario sul commercio e lo spostamento di animali, sui ricoveri e concentramenti animali;
  • gestione dell'Anagrafe del bestiame;
  • controllo sull'alpeggio e la monticazione;
  • profilassi malattie delle api e dei pesci di acquacoltura;
  • prevenzione del randagismo canino e felino, controllo degli animali morsicatori;
  • attuazione Anagrafe canina, rilascio passaporti animali d’affezione;
  • controllo delle popolazioni sinantrope e selvatiche ai fini della tutela della salute umana e dell'equilibrio fra uomo, animale e ambiente;
  • sportello animali d’affezione.

 

 

SSD VETERINARIO AREA B

La Struttura Semplice Dipartimentale Veterinario Area B (Igiene della produzione, trasformazione, commercializzazione, conservazione e trasporto degli alimenti di origine animale e loro derivati),afferisce per quanto attiene al rapporto gerarchico al Dipartimento.

Svolge le seguenti funzioni:

  • ispezione e vigilanza sugli impianti di produzione, trasformazione, commercializzazione, deposito, conservazione degli alimenti di origine animale
  • ispezione e certificazione delle materie prime e dei prodotti lavorati;
  • controllo del benessere animale;
  • trasporto di alimenti di origine animale o misti;
  • vigilanza veterinaria sull'importazione, esportazione e trasporto degli alimenti di origine animale, destinati all'alimentazione umana;
  • rilascio di certificazioni e pareri diretti ad Enti pubblici ed a privati cittadini;
  • attività tecnica istruttoria per la specifica materia in relazione alle notifiche delle attività produttive;
  • attività di polizia giudiziaria per quanto attiene le specifiche competenze anche delegate dall'Autorità giudiziaria;
  • trasmissione di informazioni e collegamento con gli Organi regionali, Servizi veterinari del territorio regionale, nazionale e comunitario, con Enti, Organizzazioni pubbliche e private del settore;
  • raccolta ed elaborazione di dati statistici riguardanti le materie di competenza;
  • informazione, formazione ed educazione sanitaria rivolta agli operatori del settore, agli alunni delle scuole ed ai consumatori relativa all'igiene e sanità pubblica veterinaria.

 

SC VETERINARIO AREA C

La Struttura Complessa Veterinario Area C (Igiene degli allevamenti e delle produzioni zootecniche svolge le seguenti funzioni:

  • vigilanza e controlli del latte e delle produzioni lattiero casearie;
  • vigilanza e controlli sulla distribuzione e sull’impiego del farmaco veterinario con programmi per la ricerca dei residui, con particolare riferimento ai trattamenti illeciti o impropri;
  • controlli sul benessere degli animali da reddito, da affezione e di quelli destinati alla sperimentazione animale;
  • vigilanza e controllo sulla produzione e commercio degli alimenti destinati agli animali da reddito e da affezione e sulla nutrizione animale;
  • tutela degli animali d’affezione e prevenzione del randagismo, a supporto dell’Area A;
  • verifica dei requisiti igienico sanitari degli allevamenti e degli stabilimenti anche attraverso il rilascio di pareri di conformità su progetti edilizi di impianti zootecnici e di stabilimenti di produzione di prodotti di origine animale;
  • vigilanza e controllo sulla riproduzione animale;
  • vigilanza sulla raccolta, trasporto, deposito e trasformazione dei sottoprodotti animali (carcasse, residui di macellazione,..).
  • contribuisce, in integrazione all’Area A, al miglioramento della qualità sanitaria dei prodotti dell'allevamento bovino, ovino, caprino, suino, equino, avicunicolo, ittico, apistico e della selvaggina attraverso l’informazione ed educazione dei produttori primari alla applicazione dei principi della sicurezza alimentare (biosicurezza e buone pratiche).

 

 

SSD MEDICINA LEGALE

La Struttura Semplice Dipartimentale Medicina Legale, svolge le seguenti funzioni:

  • Certificazioni monocratiche (Rilascio del certificato di idoneità per patenti di guida) ecc.;
  • Accertamenti sulla inidoneità lavorativa temporanea dei lavoratori, ex art.5 Legge 300;
  • accertamenti collegiali quali:
  • commissione medica localeper le patenti speciali;
  • partecipazione alla Commissione di Vigilanza sulle Strutture Sanitarie Private che effettuano visite di   idoneità alla guida;
  • partecipazione al Comitato Provinciale per l’inserimento lavorativo dei disabili del Centro dell’Impiego;
  • Istruttoria pratiche per indennizzo da danni trasfusionali o da vaccinazioni (Legge 210/92);
  • Accertamenti di Medicina-Necroscopica previsti dal Regolamento di Polizia Mortuaria;
  • Medicina dello sport:

- accertamenti di invalidità civile;
- accertamenti per ‘'Handicap'' ex legge 104/92;
- accertamenti per stato di cieco civile e sordo;
- accertamenti per il collocamento al lavoro dei disabili ex legge 68/99;
- accertamenti collegiale per idoneità all'uso delle armi contro il giudizio monocratico;
- accertamenti collegiali ai fini dell'accertamento della dispensa dal servizio e/o cambio mansioni del pubblico dipendente per inidoneità fisica

-          Visite mediche con rilascio di certificato di idoneità alla pratica sportiva agonistica specifica per lo specifico sport.

-          Visite mediche con rilascio di certificato di non idoneità alla pratica sportiva agonistica specifica, qualora l’atleta non soddisfi i requisiti psico-fisici previsti dai protocolli operativi.

-          Rilascio dei Ricettari Regionali a centri privati accreditati e liberi professionisti.

-          partecipazione alla Commissione di Vigilanza sulle Strutture Sanitarie Private che effettuano visite e certificazioni relative alla pratica sportiva agonistica.

-          Progetti di prevenzione sui corretti stili di vita.

 

 

EPIDEMIOLOGIA

La funzione di Epidemiologia viene svolta dal Dipartimento di Prevenzione mediante il Servizio Osservatorio Epidemiologico istituito con deliberazione n. 1003 del 21.11.2016:

  • Assicura aggregazioni progettuali unitarie che consentano una migliore evidenza di risultato e facilitino l’uso integrato delle risorse, delle competenze disciplinari e delle occasioni di contatto con l’utenza;
  • Favorisce l’adozione di procedimenti e metodi comuni, supportati da evidenze, allineati agli standard internazionali, costantemente aggiornati emigliorati attraverso la ricerca e l’individuazione delle pratiche migliori, recuperando efficacia ed efficienza;
  • Sviluppa le attività di rete e di integrazione tra ASL;
  • Potenzia le attività di osservazione epidemiologica, promozione della salute
  • Garantisce la tenuta e gestione dei registri di patologia
  • Gestisce i programmi di sorveglianza della popolazione Integra e coordina più settori e più livelli (sanità, servizi sociali, ARPA, istruzione, amministrazioni, enti, associazioni, ordini professionali, ecc.) per l’adozione di progetti comuni nel quadro delle politiche per la salute.

Tali attività vengono garantite nell’ambito della Rete dell’Epidemiologia del Piemonte Nord EST da svilupparsi in sinergia con le altre Aziende Sanitarie dell’Area.

 

 

 

ASL VC - Azienda Sanitaria Locale di Vercelli
Sede Legale: C.so Mario Abbiate n. 21 - 13100 - Vercelli
Telefono centralino: 0161-593111 - Centralino Borgosesia: 0163-426111
E-mail certificata: aslvercelli@pec.aslvc.piemonte.it - CODICE FISCALE E PARTITA IVA 01811110020

Codice Unico Ufficio di IPA dell'A.S.L. "VC": UF9H8T

                    Redazione sito web a cura Settore Comunicazione ASL VC - Informativa sulla Privacy Logo di certificazione dell'accessibilità del sito secondo gli standard W3C tripla A