Performance e Valutazione

Responsabile: Donatella Villa

Ubicazione

Corso Mario Abbiate nr. 21 – 5° Piano Palazzina Uffici amministrativi

Contatti

Tel 0161/593370

Email: performance@aslvc.piemonte.it

Attività

La struttura svolge funzione di referente della struttura tecnica permanente a supporto dell’Organismo Indipendente di Valutazione e opera a supporto della Direzione Generale per le seguenti funzioni :

  • adozione del Piano della Performance (pianificazione delle attività aziendali in funzione degli obiettivi strategici ed operativi da perseguire definiti dalla Direzione);
  • adozione della Relazione sulla Performance (rendicontazione dei risultati organizzativi e individuali raggiunti)
  • gestione dei processi inerenti la valutazione periodica del personale dipendente, degli incarichi dirigenziali e delle posizioni organizzative (valutazione della performance organizzativa e individuale);
  • verifica degli incarichi dirigenziali secondo le procedure aziendali;
  • verifica degli incarichi di posizioni organizzative di comparto secondo le procedure aziendali;
  • contributo alla individuazione delle posizioni dirigenziali e delle posizioni organizzative da assegnare al personale dipendente.

Risk Management

 

Responsabile: Germano Giordano


Ubicazione

Ospedale Sant’Andrea, Corso M.Abbiate nr. 21, Piano Terreno Percorso D (Viola)

Tel 0161/593069 - 593120 - 593943

Fax 0161/593501

Email riskmanagement@aslvc.piemonte.it

Equipe

Albanese Erika


Coordinatore infermieristico

Giuseppe Bottino

 

 

Attività

La struttura opera a supporto delle altre strutture aziendali con lo scopo di promuovere tutte le iniziative volte alla riduzione degli errori correlati all’assistenza sanitaria, sia in ambito ospedaliero che in ambito territoriale. La gestione del rischio clinico comprende, pertanto, un insieme di iniziative volte a ridurre i “rischi” e quindi il verificarsi di danni o eventi avversi correlati con le prestazioni sanitarie.

La mission della Struttura prevede:

  • attuazione della gestione del rischio clinico aziendale;
  • gestione dei sinistri in seno al Comitato Gestioni Sinistri dell’area sovrazonale in collaborazione con la S.C. Gestione Affari Istituzionali e di cui alla DGR n. 55-12646 del 23.11.2009

Dalla mission discendono i seguenti obiettivi generali:

  • Diffondere l’implementazione degli strumenti di Clinical Governance quale veicolo per il miglioramento delle performance cliniche-assistenziali-organizzative, per la riduzione del rischio clinico, la tracciabilità e la trasparenza degli atti professionali, la responsabilizzazione e l’autonomia in un lavoro di èquipe interdisciplinare;
  • Acquisire strumenti per governare la complessità delle organizzazioni sanitarie;
  • Diffondere le conoscenze per acquisire le competenze necessarie alla progettazione in sanità;
  • Favorire l’introduzione e la diffusione di strumenti di Clinical Governance nella Azienda con ricaduta diretta sulle Unità Operative e sui risultati delle cure ai pazienti, con particolare riferimento alle tecniche di EBM, EBN, Linee guida e PDTA, Clinical audit, accountability, valutazione e miglioramento delle performance cliniche;
  • Favorire l’introduzione e la diffusione degli strumenti di Clinical Governance a livello di staff direzionale per migliorare il supporto amministrativo-gestionale alle Unità Operative assistenziali nel miglioramento continuo delle performance, con particolare riferimento alla programmazione e gestione delle risorse, sistemi informativi a supporto dei processi decisionali e del governo clinico, etica dell’organizzazione, sistemi di qualità aziendale, strumenti di informazione e partecipazione dei cittadini-utenti.

 

Nello specifico:

  • Mappatura del rischio clinico a livello aziendale
  • Individuazione prioritaria dei rischi in base alle criticità
  • Implementazione di procedure operative che promuovono la cultura della sicurezza
  • Sistema di Incident Reporting e relativa analisi
  • Applicazione degli strumenti di analisi del rischio (Audit, RCA, ecc.)
  • Farmacovigilanza
  • Vigilanza sulla sicurezza dei Dispositivi Medici
  • Sicurezza del paziente

 

 

Progetti in corso

  • Formazione residenziale degli Operatori Sanitari nel campo del rischio clinico
  • Formazione sul campo degli Operatori Sanitari nel campo del rischio clinico
  • Controlli della documentazione sanitaria nelle Strutture del Dipartimento Chirurgico finalizzati alla verifica della corretta applicazione della procedura aziendale
  • Controllo e gestione informatizzata dell’incident reporting
  • Autovalutazione delle Strutture sulla sicurezza della terapia oncologica

 

 

Vigilanza

Struttura in Staff alla Direzione Generale

Responsabile: Giovanni Cristina

 

Sede

Vercelli - Corso M. Abbiate, 21 - Palazzina Amministrativa I piano

Tel 0161/593138 – 593923 – 593924

E-mail: ufficio.vigilanza@aslvc.piemonte.it

Orario dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 15.00

 

 

Attività

Nel’ambito della struttura vengono assicurate le funzioni di responsabilità di vigilanza su strutture, processi di produzione, lavoro , afferenti al Legale rappresentante dell’Azienda secondo normativa pro-tempore. La struttura acquisisce servizi tecnici e pareri di competenza della altre strutture aziendali, ai fini dell’istruttoria delle attività di vigilanza oggetto delle decisioni delle Commissioni di Vigilanza appositamente istituite secondo le indicazioni regionali vigenti. Assicura pertanto supporto amministrativo:

a) alla Commissione di Vigilanza sui presidi socio-assistenziali e socio-sanitari, residenziali, semi residenziali per anziani, disabili, minori, strutture educative per minori e Centri Residenziali di cure palliative ai fini di:

  • Autorizzazione al funzionamento
  • Aggiornamento / modifica autorizzazione al funzionamento
  • Sospensione autorizzazione al funzionamento
  • Revoca autorizzazione al funzionamento
  • Verifica possesso o mantenimento requisiti per l'autorizzazione al funzionamento
  • Accreditamento
  • Verifica mantenimento requisiti minimi relativi all'accreditamento

b) Alla Commissione di Vigilanza sulle strutture sanitarie private, strutture per la salute mentale e per le dipendenze patologiche ai fini di :

  • Verifica possesso o mantenimento requisiti per l'autorizzazione al funzionamento
  • Accreditamento
  • Verifica mantenimento requisiti minimi relativi all'accreditamento
  • Definizione dei criteri ulteriori di verifica delle SDO e delle prestazioni ambulatoriali
  • Predispone inoltre il parere di compatibilità di cui all'art. 8/ter del DLgs 502/92.

 

 

 

Modulistica

 

Modulo

Download

Domanda autorizzazione al funzionamento Presidio pdf word
Domanda di voltura di autorizzazione al funzionamento Presidio pdf word
Richiesta accreditamento pdf word

 

 

Qualità

 

 

Responsabile: Federica Riccio

 

 

Ubicazione

Corso Mario Abbiate nr. 21 – 5 Piano Palazzina Uffici amministrativi

 

Contatti

Tel 0161/593971 - 0161/593174

Email: qualita.vercelli@aslvc.piemonte.it

 

 

 

Attività

La struttura opera a supporto della Direzione Aziendale nello sviluppo delle strategie di miglioramento della Qualità tecnica, organizzativa, percepita. Supporta inoltre le strutture/servizi aziendali nell’applicazione degli strumenti utili a perseguire il miglioramento continuo della qualità delle prestazioni erogate.

La Struttura assicura le seguenti funzioni:

  • supporto al processo di accreditamento istituzionale e di mantenimento dei requisiti previsti dalle norme di riferimento;
  • supporto all’utilizzo degli ulteriori strumenti di miglioramento della qualità alla luce degli indirizzi aziendali (certificazione, accreditamento all’eccellenza, benchmarking, Lean six-sigma, audit, ecc.);
  • gestione del Sistema Documentale Aziendale per la Qualità, costituito da procedure, protocolli, regolamenti, ecc.
  • supporto alla Direzione Aziendale nella definizione delle strategie aziendali inerenti l’area della funzione Qualità;
  • supporto alla strutturazione di un sistema di indicatori di performance aziendale;
  • supporto alla Direzione Aziendale nella predisposizione di documenti di rendicontazione (Relazione Sociosanitaria, Relazione di Mandato).

Le funzioni vengono garantite mediante:

  • progettazione, coordinamento o collaborazione agli interventi di miglioramento congruenti con il sistema e con gli obiettivi aziendali, indirizzati alle diverse dimensioni della qualità: tecnico-professionale, organizzativa e percepita;
  • contributo allo sviluppo delle competenze orientate all’utilizzo degli strumenti per il miglioramento della qualità nella pratica quotidiana mediante interventi formativi e affiancamento sul campo;
  • consulenza metodologica ai Referenti Qualità aziendali sull’utilizzo degli strumenti di miglioramento continuo della qualità.