La gravidanza e il parto

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

La Regione Piemonte ha realizzato, già da diversi anni, la cosiddetta AGENDA DI GRAVIDANZA che viene consegnata in forma gratuita ad ogni donna affinché possa seguire e comprendere meglio l’andamento della propria gravidanza e possa viverla con maggiore serenità. L’Agenda di Gravidanza accompagna la donna durante tutto il Percorso Nascita e fornisce a lei e ai professionisti sanitari la cartella sanitaria per riportarvi i dati clinici.

L’Agenda mette a disposizione della donna le schede cliniche per registrare il decorso della gravidanza, le impegnative per gli esami, informazioni e consigli. Il servizio o il medico di riferimento aggiungeranno, quanto necessario per la donna che abbia bisogno di assistenza addizionale o specialistica.
Sono inoltre indicati i servizi (consultori, medici di medicina generale, ambulatori specialistici, laboratori di analisi, servizi di ecografia, punti nascita) che le ASL di residenza mettono a disposizione delle donne in gravidanza per realizzare un percorso nascita accessibile e rispettoso delle scelte personali di ognuna.

L’accesso ai consultori e ai punti nascita non richiede impegnativa del medico curante; per gli ambulatori specialistici e i laboratori di analisi invece è richiesta l’impegnativa.

La lettura dell’Agenda di Gravidanza e la compilazione delle schede cliniche sono essenziali per facilitare scelte informate e appropriate da parte della donna/coppia e da parte degli operatori sanitari. L'unicità di ogni donna, di ogni uomo, di ogni coppia e di ogni bambino rivela innumerevoli modi di affrontare il percorso della gravidanza e l'evento nascita. Tale unicità sarà preservata mettendo al centro del percorso le proprie scelte; proprio per questo è fondamentale disporre di informazioni complete e imparziali sulle diverse alternative assistenziali. Le informazioni e le evidenze scientifiche qui raccolte possono aiutare ad operare tali scelte. Una scelta informata si basa infatti su informazioni oggettive e sulla consapevolezza dei bisogni e delle sensazioni di ciascuna donna. La lettura dell’Agenda deve essere completata con le spiegazioni che si possono ricevere dialogando con gli operatori sanitari (l’ostetrica, il ginecologo, il medico di medicina generale, il pediatra).

Il testo sopra riportato è tratto dalla versione cartacea dell'Agenda di Gravidanza. Di seguito puoi trovare i contenuti specifici informativi di ogni singolo argomento trattato. La versione on line, tuttavia, non può sostituire la versione cartacea che viene consegnata direttamente alle future mamme e che contiene anche le impegnative necessarie per le visite ed i controlli del percorso nascita.

 

Cos’è l’Agenda di Gravidanza

L’Agenda di Gravidanza è uno strumento di comunicazione e collaborazione tra la donna e i professionisti che operano nell'ambito del Percorso Nascita, che si presenta come:

  • documento personale sul quale riportare i dati della donna e della sua gravidanza.
  • raccoglitore che permette alla donna di avere una documentazione ordinata e completa per ciò che riguarda la propria salute e quella del suo bambino.
  • strumento per gli operatori che possono così disporre di tutti i dati raccolti sulla donna e sul nascituro e condividere con altri operatori una conoscenza esauriente della loro storia.
  • mezzo informativo che indica alla donna le tappe del percorso nascita e le fornisce le informazioni necessarie per la promozione della sua salute, aiutandola a scegliere tra i vari modelli assistenziali proposti.
  • strumento di collaborazione tra la donna e i professionisti sanitari che favorisce la condivisione delle scelte e il miglioramento della qualità assistenziale.

 

I dati riportati sull'Agenda costituiscono il patrimonio di informazioni necessarie per un’assistenza appropriata e personalizzata. Tutti i dati personali inseriti nell’Agenda o comunicati agli operatori durante gli incontri/colloqui sono tutelati dalla Legge sulla Privacy (Decreto Legislativo 196/2003) e fanno parte della relazione donna/ostetrica-medico.
Le informazioni contenute nell’Agenda sono un contributo al consenso informato che qualifica ogni atto medico. Il consenso informato è la dichiarazione della persona che, avendo ricevuto le informazioni sulla sua situazione di salute e su possibili indagini e/o interventi terapeutici, avendone compreso i rischi e i vantaggi, acconsente al trattamento proposto. Attraverso il consenso informato si formalizza la collaborazione tra la donna e gli operatori.
Per continuare il dialogo e la collaborazione tra operatori e famiglia, alla nascita del bambino sarà consegnata ai genitori l’“Agenda della Salute del Bambino” che consentirà di raccogliere le informazioni utili alla realizzazione del percorso di salute del loro bambino, privilegiando la prevenzione e l’assistenza appropriata.


Come si usa l’Agenda di Gravidanza

Ogni donna avrà cura di leggere, utilizzare e conservare la propria Agenda che potrà essere:

  • consultata dalla donna per avere informazioni sulla fisiologia della gravidanza, del parto e del puerperio
  • compilata dalla donna con i propri dati e le preferenze rispetto alle scelte possibili
  • compilata e aggiornata dagli operatori (pubblici o privati) che la donna avrà scelto per la sua gravidanza integrata con eventuali referti di consulenze specialistiche, ricoveri ospedalieri, passaggi in Pronto Soccorso, esami di laboratorio (nelle apposite buste trasparenti)
  • arricchita dal Servizio Sanitario Regionale con messaggi di educazione e promozione della salute e prevenzione, che la donna conserverà nell’Agenda

L’Agenda di Gravidanza contiene le impegnative per le prestazioni di base, esenti ticket, previste dal Profilo Assistenziale per la Gravidanza Fisiologica. Tali impegnative devono essere completate inserendo le etichette adesive con il codice a barre, secondo le indicazioni contenute.
L'etichetta n. 00 andrà posizionata sulla prima pagina dell’Agenda e identificherà insieme al nome e cognome della donna, la sua copia personale ed esclusiva.

 

 

I CONTENUTI DELL'AGENDA

 

BILANCI DI SALUTE / DIARIO CLINICO

IMPEGNATIVE PER ESAMI

PERCORSO SCREENING PRENATALE

ASSISTENZA ADDIZIONALE

SCELTE PER IL PERCORSO NASCITA

APPROFONDIMENTI

MATERNITA' E DIRITTI

 

 

 

 

ASL VC - Azienda Sanitaria Locale di Vercelli
Sede Legale: C.so Mario Abbiate n. 21 - 13100 - Vercelli
Telefono centralino: 0161-593111 - Centralino Borgosesia: 0163-426111
E-mail certificata: aslvercelli@pec.aslvc.piemonte.it - CODICE FISCALE E PARTITA IVA 01811110020

Codice Unico Ufficio di IPA dell'A.S.L. "VC": UF9H8T

                    Redazione sito web a cura Settore Comunicazione ASL VC - Informativa sulla Privacy Logo di certificazione dell'accessibilità del sito secondo gli standard W3C tripla A