1522 SOS violenza contro le Donne

banner panni sporchi

I panni sporchi non si lavano in casa - cortometraggio di di Lorenzo Tozzi e M. Elena Rosati -

Vincitore 2011 del Premio Speciale "Corti d'Evasione".

 

Uscire dalla violenza è possibile

 

Cosa puoi fare per te stessa e per i tuoi familiari:

Puoi dire basta!

Puoi chiamare il numero verde SOS Violenza Donne 1522 e chiedere aiuto immediato.

Esiste una rete di servizi per accoglierti, consigliarti, orientarti, tutelarti, proteggerti e accompagnarti durante tutti i passi necessari a uscire dalla situazione di violenza e ritrovare la tua autonomia.

Puoi tutelare la tua sicurezza e quella dei tuoi figli! Non avere paura! Chiedi Aiuto!!!

 

Cosa può fare l’ASL per te:

L’Asl di Vercelli ti accoglie in particolare presso i Pronto Soccorso di Vercelli e Borgosesia dove il nostro personale interverrà immediatamente attivando una rete di servizi per aiutarti.

 

Ci impegnamo a garantirti supporto e protezione.

Questi sono i numeri che puoi chiamare se cerchi aiuto o ritieni che una tua amica o conoscente possa averne bisogno.

  • ASL VC -Servizio Sociale Ospedaliero

VERCELLI, Osp. S. Andrea, 0161/593503 – 334/6368022

BORGOSESIA, Osp. S. Pietro e Paolo, 0163/426719 -  366571346

 

  • ASL VC - Sedi di Consultorio della Provincia -

VERCELLI, Largo Giusti, tel. 0161/593149 - 593647,

SANTHIA', Via Matteotti 24, tel. 0161/929205 - 929218

GATTINARA, Corso Vercelli 159, tel. 0163/822267

BORGOSESIA, Via Ilorini Mo 20, tel. 0163/426223

 

 

  • Comune di Vercelli – Politiche Sociali 366/6910742
  • Centro di Ascolto Antiviolenza Vercellese 338/1515762

 

 

Cosa fare se...    what to do….   que faire si….     qué hacer si…

Alcune indicazioni utili su cosa fare se... si è vittima o testimone o ancora autore di un atto di violenza. Chi contattare e quali aiuti attivare. Il testo è disponibile anche in lingua inglese, francese, spagnola, araba e rumena (tratti dal sito della Regione Piemonte ).
Cosa fare se...

Ascolta

 

rosa bianca progetto antiviolenzaCampagna realizzata in collaborazione con Soroptimist - Club di Vercelli e Valsesia

Pagamenti a favore ASL VC

I pagamenti a favore dell'ASL VC di Vercelli possono essere effettuati tramite bonifico bancario o bollettino a seconda della modalità prevista dalla normativa di riferimento rispetto alla pratica trattata.

Le coordinate bancarie (IBAN) dell'ASL VC sono comunque le seguenti: n° IT09H0609022308000050505105

Codice Unico Ufficio di IPA dell'A.S.L. "VC": UF9H8T

Informazioni dettagliate accedendo alla modulistica dei singoli servizi cliccando qui

 

 

 

 

Richiesta copia cartella clinica

Chi può richiedere una copia di cartella clinica?

Il diretto interessato

La Cartella Clinica viene rilasciata in copia all'assistito, primo e principale soggetto legittimato ad ottenerla, a seguito di una specifica richiesta con firma semplice, corredata da un documento d'identità valido, o da atto sostitutivo di notorietà.
L'interessato, dopo la dimissione, può compilare la specifica modulistica di richiesta, presso l'Ufficio Cartelle Cliniche dell'Ospedale.

Il minore

Per l'assistito che non abbia raggiunto la maggiore età, è legittimato a richiedere copia della Cartella Clinica l'esercente la potestà.
Al momento della richiesta l'esercente la potestà deve esibire un valido documento di riconoscimento, uno stato di famiglia (o relativa autocertificazione), ed è tenuto a compilare la specifica modulistica di richiesta dopo la dimissione.
Nel caso di minore adottato nella cui Cartella Clinica risulti la paternità o maternità originaria, questa, a garanzia del segreto d'ufficio, non potrà essere portata a conoscenza di nessuno, salvo autorizzazione espressa dall'Autorità Giudiziaria.

Il minore emancipato

La Cartella Clinica può essere rilasciata in copia, dietro specifica richiesta, all'assistito minore emancipato che produca idonea certificazione (art. 390 e ss Codice Civile) dopo la dimissione, presso l'Ufficio Cartelle Cliniche.

L'interdetto o l'inabilitato

Nel caso di interdetto per grave infermità di mente (art. 414 Codice Civile) la richiesta è formulata dal tutore il quale deve produrre certificazione idonea ad attestare il proprio stato quale la copia della sentenza o copia integrale dell'atto di nascita.
Nel caso di inabilitato per infermità di mente, alcolismo, tossicodipendenze, sordomutismo o cecità la richiesta è formulata dal curatore il quale, producendo la certificazione idonea ad attestare il proprio stato è legittimamente autorizzato a richiedere copia di Cartella Clinica dopo la dimissione.

I parenti del deceduto

Copia della Cartella Clinica di un defunto può essere richiesta dai legittimari dello stesso (ex art. 536 Codice Civile) e precisamente dal coniuge, dai figli legittimi, dai figli naturali, in mancanza dei predetti dagli ascendenti legittimi o dagli eredi testamentari. La copia della cartella clinica può altresì essere richiesta da "chi ha un interesse proprio, o agisce a tutela dell'interessato o per ragioni familiari meritevoli di protezione" (art. 9, comma 3, del Codice della Privacy – D.lgs 196/2003).
La richiesta dovrà essere presentata allegando una dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà attestante la qualità di legittimo erede, o relativa autocertificazione in carta libera dichiarante lo specifico stato di legittimo erede, la relazione di parentela esistente con il defunto ovvero in caso di persona diversa dal legittimo erede specificando le motivazioni della richiesta, nonché l'indicazione dei dati anagrafici del defunto, della data di entrata, dimissione o decesso e l'indicazione precisa della Struttura Complessa o Struttura Semplice (reparto) in cui l'assistito è stato ricoverato .
Quando i legittimari siano più d'uno e vi sia tra loro dissenso, decide l'Autorità Giudiziaria.

Come fare per richiederla?

Gli aventi diritto possono fare richiesta tramite l'apposito modulo disponibile presso l'Ufficio Cartelle Cliniche dell'Ospedale o scaricabile a questo link

Ufficio Cartelle Cliniche

VERCELLI:

TEL. 0161/593502  Fax 0161/593501
Orario di apertura:
Dal Lunedì al Venerdì dalle ore 8.00 alle ore 16.30.

BORGOSESIA:

TEL. 0163/426741 Fax 0163/426345
Orario di apertura:
Dal Lunedì al Venerdì dalle ore 8.00 alle ore 16.30.


È possibile inoltre, richiedere copia autenticata della Cartella Clinica anche a mezzo posta o via fax purché corredata con copia di documento di riconoscimento valido dell'intestatario della cartella. La richiesta può pervenire anche via e_mail purchè in allegato sia presente copia del documento e della richiesta acquisite tramite scannerizzazione all'indirizzo cartelle.cliniche.vc@aslvc.piemonte.it
L'Azienda ha il dovere di custodia della Cartella Clinica e pertanto possono essere rilasciate solo copie conformi della stessa e non l'originale.

Chi può ritirarla?

Oltre ai casi previsti nei punti precedenti relativi alla richiesta, copia della Cartella Clinica può essere rilasciata a: un delegato che dovrà esibire, oltre alla delega al rilascio, copia di un valido documento di riconoscimento.

Quanto costa?

Il richiedente dovrà provvedere al pagamento relativo alla spesa di fotocopiatura della Cartella Clinica autenticata, il cui costo è di € 0,10, nonché alle spese di spedizione qualora la stessa venga inviata mediante plico postale.
Il pagamento deve avvenire al momento del ritiro della stessa presso gli sportelli della Banca interna al Presidio Ospedaliero e al Punto Giallo.
In caso di spedizione, l'importo per il rilascio andrà integrato delle spese postali e il pagamento dovrà avvenire tramite pagamento del bollettino postale allegato e precompilato.
Il prezzo del CD è di € 1,00